news

Auguri

Carla Ferrante,  direttore dell'Archivio di Stato di Cagliari, e il personale tutto porgono al gentile pubblico i più fervidi auguri di Buone Feste e Felice Anno Nuovo.albero _di_natale
 

Chiusura Archivio

Si avvisa il pubblico che nei giorni di sabato 24 e 31 dicembre 2016 l'Archivio rimarrà chiuso.salastudio
 

Domenica in ... Archivio

Nell'ambito della manifestazione nazionale Domenica di carta promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, domenica 9 ottobre 2016 dalle ore 17 alle ore 20, l'Archivio di Stato di Cagliari apre le porte dei suoi depositi.

Gli "archivisti" ciceroni guideranno nelle vie della storia: dalle antiche carte aragonesi, spagnole e sabaude sino a quelle contemporanee del carcere di Buoncammino.

Entrata libera dall'ingresso principale del palazzo dell'Archivio di Stato in via Gallura 2.

domenica di carta 2016

 

Scuola di archivistica - Inaugurazione a.a. 2016-2017

 

Martedì 29 novembre alle ore 9,30 in occasione dell'apertura del 2° anno di corso della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica, archivisti della pubblica amministrazione e libero professionisti parleranno delle loro esperienze lavorative al servizio della Cultura. Partecipano: Lorena Stochino, Francesca Desogus, Consuelo Costa, Michela Poddigue, Maria Emanuela Mei, Gianluigi Contini e Anna Oppo. Coordina Carla Ferrante.

Scarica la locandina

 

 

Giornate del Patrimonio 2016

In occasione delle Giola grande guerra_giornatepatrimoniornate Europee del Patrimonio, l'Archivio di Sato di Cagliari apre al pubblico il 24 settembre dalle ore 16,30 alle ore 19,30.

Sarà possibile visitare la Mostra  "La Grande Guerra: vicende, uomini, società".

Attraverso l'esposizione di documenti inediti tratti dai fondi archivistici conservati e dai cimeli e testimonianze della raccolta "Museo del Risorgimento di Cagliari" posseduta dall'Archivio, costituita da armi, medaglie, stampe e opere d'arte, sarà possibile ripercorrere il percorso dei sardi nelle zone di guerra e le gravi ripercussioni sociali conseguenti al conflitto. In particolare si darà conto dell'organizzazione del fronte interno, delle misure dettate per l'oscuramento, della censura, degli approvvigionamenti, delle problematiche riguardanti gli internati e i prigionieri.

Ingresso libero.